Loading...
Attenzione Traders!
Pericolo!

Siti web fraudolenti cerano di mostrare di avere connessioni con JFD

Si prega di essere consapevoli dei siti Web fraudolenti che si presentano come affiliati e / o controparti di JFD.

Piu informazioni
by Charalambos Pissouros

Previsioni settimanali: 13 aprile - 17 aprile: BoC incontra, dati di AU Jobs e anche il PIL della Cina in primo piano

A seguito della decisione RBA della scorsa settimana, questa settimana, la torcia della banca centrale sarà passata al BoC. Sebbene non ci aspettiamo che questa banca riduca ulteriormente i tassi di interesse, sarebbe interessante vedere se i funzionari decideranno di espandere i loro acquisti di QE. Per quanto riguarda i dati economici, anche il rapporto sull'occupazione in Australia per marzo e il PIL cinese per il primo trimestre sono all'ordine del giorno di questa settimana.

Lunedì, il calendario economico è vuoto poiché è il lunedì di Pasqua nella maggior parte delle nazioni sotto il nostro radar. I mercati in Europa, Australia e Nuova Zelanda sono chiusi.

Ancora una volta, i partecipanti al mercato possono tenere lo sguardo fisso su numeri e titoli che circondano l'epidemia di coronavirus. Domenica, sia i casi di infezione che i decessi sono rallentati in tutto il mondo, aumentando le possibilità che la pandemia possa aver iniziato a stabilizzarsi. Detto questo, siamo ancora riluttanti a fidarci di una ripresa duratura nel più ampio sentimento del mercato. Solo un giorno di nuovi record potrebbe essere sufficiente per scatenare nuove paure e indurre gli investitori ad abbandonare le attività legate al rischio a favore di rifugi sicuri. Anche se abbiamo già raggiunto il picco dell'epidemia, riteniamo che le misure di blocco potrebbero essere estese ancora per un po ', se davvero i governi di tutto il mondo vogliono contenere il virus. E quando otteniamo un permesso di libera circolazione, molte persone potrebbero essere ancora titubanti a uscire di casa e iniziare a spendere. Pertanto, le ferite economiche potrebbero trascinarsi bene nel secondo trimestre.

                        Coronavirus new cases and deaths on a day by day basis

Martedì, durante la mattinata asiatica, verrà pubblicato l'indice di fiducia delle imprese NAB in Australia per marzo, ma al momento non sono disponibili previsioni. A febbraio l'indice è scivolato a -4 da -1 e non saremmo sorpresi se scivolasse ulteriormente nel territorio negativo. Dopo tutto, i danni economici in tutto il mondo dovuti alla rapida diffusione del coronavirus sono stati più gravi nel mese di marzo. Inoltre, data l'enfasi posta dalla RBA sull'occupazione e la crescita dei salari, presteremo particolare attenzione al sottoindice dei costi del lavoro, il cui tasso di rotazione trimestrale si è mantenuto stabile a + 0,9% a febbraio.

Nel corso della giornata, otteniamo l'indice di ottimismo per le piccole imprese NFIB degli Stati Uniti per marzo, per il quale non ci sono previsioni, ma a causa della pandemia a rapida diffusione, vedremmo i rischi inclinati al ribasso. Per la cronaca, la stampa di febbraio era a 104,5.

Mercoledì, i riflettori probabilmente cadranno sulla decisione sui tassi di interesse della BoC. Il 27 marzo, la Banca ha deciso di ridurre i tassi di interesse allo 0,25% e di avviare un programma di QE al fine di salvaguardare la sua economia dagli effetti della diffusione del coronavirus. Il Consiglio direttivo ha sottolineato la sua disponibilità a intraprendere ulteriori azioni per sostenere l'economia e il sistema finanziario, ma ha osservato che il tasso politico è ora al limite inferiore effettivo.

Bank of Canada interest rates

Giovedì scorso, il rapporto sull'occupazione per marzo è stato ampiamente deluso, con il tasso di disoccupazione che è salito al 7,8% dal 5,6% e la variazione netta dell'occupazione che ha rivelato che sono stati persi più di 1 milione di posti di lavoro, il che è il peggior dato nella storia del Canada, almeno da possiamo trovare dati da. Ciò potrebbe aver aumentato le possibilità di maggiore stimolo da parte della BoC, ma tenendo presente che i funzionari hanno chiaramente notato che il tasso ufficiale ha raggiunto il suo limite inferiore effettivo, non prevediamo un taglio dei tassi in questa riunione. Forse i funzionari decideranno di espandere il loro programma di QE, che potrebbe rivelarsi leggermente negativo per il dollaro canadese. Tuttavia, se l'ultimo rallentamento dei casi di infezione da coronavirus continua per qualche giorno in più, i funzionari possono decidere di non intervenire per vedere se questo miglioramento continuerà e se le misure già adottate avranno avuto gli effetti desiderati sul canadese economia.

Per quanto riguarda i dati di mercoledì, durante le negoziazioni asiatiche, la bilancia commerciale della Cina per marzo dovrebbe essere rilasciata e le previsioni suggeriscono che il disavanzo di $ 7,09 miliardi della nazione si è trasformato in un avanzo di $ 19,10 miliardi. Tuttavia, i dettagli non sono così incoraggianti poiché si prevede che le esportazioni e le importazioni continueranno a scorrere. La bilancia commerciale si trasformerà in un surplus solo perché le esportazioni potrebbero essere diminuite a un ritmo più lento rispetto a febbraio e perché le importazioni potrebbero essere diminuite di più.

Nel corso della giornata, abbiamo gli IPC svedesi per marzo. Si prevede che entrambi i tassi CPI e CPIF siano scesi a + 0,7% su base annua da + 1,0%, ma come abbiamo notato più volte, preferiamo prestare maggiore attenzione al tasso CPIF di base, che esclude gli elementi volatili di energia. A febbraio, tale tasso si è mantenuto stabile al + 1,6% su base annua.

Sweden CPIs inflation

Il 16 e 19 marzo, la Riksbank ha deciso di estendere quest'anno i suoi acquisti di obbligazioni fino a 300 miliardi di corone svedesi al fine di mitigare gli effetti della pandemia, mentre il 26 marzo i funzionari hanno deciso di avviare acquisti di carte commerciali emesse da non svedesi società finanziarie. Sembra che i politici svedesi non vogliano ridurre i tassi in acque negative, ed è per questo che stanno espandendo i loro acquisti. Se il tasso CPIF core rimane vicino ai suoi livelli attuali, ciò significherebbe che la diapositiva nelle stampe dei titoli è principalmente dovuta alla caduta dei prezzi del petrolio e potrebbe incoraggiare i funzionari ad aspettare ancora un po 'prima di decidere se sono necessarie misure aggiuntive, in particolare se il rallentamento nei casi di infezione globale continua. Tuttavia, un notevole rallentamento dell'inflazione core può indurre i responsabili politici ad agire di nuovo ed espandere ulteriormente i loro acquisti di QE.

Dagli Stati Uniti, otteniamo vendite al dettaglio, produzione industriale, sia per marzo, sia l'indice di produzione dello stato dell'Impero di New York per aprile. Si prevede che sia il titolo sia le vendite core saranno crollate del 7,0% mom e del 4,0%  mom, dopo essere scivolate rispettivamente dello 0,5% e dello 0,4%. Saranno le maggiori flessioni dal momento che possiamo trovare dati da, ma tenendo presente che gli investitori sanno già che l'economia americana è stata colpita duramente a causa del virus a marzo, è improbabile che grandi diapositive deludano. Lo stesso vale per la produzione industriale, che dovrebbe anche essere scivolata in particolare.

Questa volta i partecipanti al mercato potrebbero prestare particolare attenzione all'indice dello stato dell'Impero di New York. Sebbene vi siano segnali che la pandemia possa stabilizzarsi, si prevede che questo indice manifatturiero sia sceso ulteriormente nel territorio negativo, a -35,00 da -21,50, il che potrebbe essere un presagio che le ferite del settore potrebbero trascinare per più di quanto precedentemente previsto . Una caduta più ampia del previsto potrebbe sollevare dubbi sul fatto che anche Markit e ISM producano stampe per gli Stati Uniti nel loro insieme.

New York Empire State and ISM manufacturing PMIs

Giovedì, durante la mattinata asiatica, riceviamo il rapporto sull'occupazione in Australia per marzo. Si prevede che il tasso di disoccupazione sia salito al 5,5% dal 5,1%, mentre si prevede che la variazione netta dell'occupazione mostrerà una scivolata di 40,0 mila posti di lavoro, dopo che l'economia ha aggiunto 26,7 mila a febbraio.

Australia unemployment rate

Alla riunione più recente, la scorsa settimana, i responsabili delle politiche RBA hanno lasciato invariata la politica monetaria e hanno offerto alcuni dettagli in merito al loro programma di QE. Hanno osservato che faranno ciò che è necessario per raggiungere un obiettivo di rendimento a 3 anni dello 0,25%, con l'obiettivo che dovrebbe rimanere in vigore fino a quando non verranno compiuti progressi verso gli obiettivi di piena occupazione e inflazione. Tuttavia, hanno aggiunto che se le condizioni continuano a migliorare, è probabile che saranno richiesti acquisti più piccoli e meno frequenti di titoli di Stato.

Dopo aver affermato che i tassi di interesse hanno raggiunto il loro limite inferiore effettivo nella riunione precedente, i punti di cui sopra suggeriscono che le possibilità di espandere il loro programma di QE sono molto poche. Al contrario, potrebbero presto ridimensionarlo se la diffusione del coronavirus continua a stabilizzarsi. Sarebbe interessante vedere se un rapporto di lavori deludenti - con il tasso di disoccupazione che sale ulteriormente al di sopra della soglia del 4,5% che la RBA prevede di iniziare a generare pressioni inflazionistiche - li costringerà a cambiare idea e iniziare a considerare un'espansione del QE.

Nel corso della giornata, avremo i dati finali sull'inflazione della Germania per marzo, ma, come sempre, si prevede che confermeranno le loro stime preliminari. Anche la produzione industriale dell'Eurozona per febbraio dovrebbe essere rilasciata e le previsioni indicano uno slittamento dello 0,2% dopo un aumento del 2,3% a gennaio.

Dagli Stati Uniti, abbiamo i permessi di costruzione e l'inizio delle abitazioni per marzo, così come l'indice di produzione della Fed Philly per aprile. Sia i permessi di costruzione che l'inizio delle abitazioni dovrebbero essere leggermente diminuiti, mentre si prevede che l'indice Philly Fed sia sceso a -30,0 da -12,7. Analogamente all'indice dello Stato dell'Impero di New York, questo potrebbe essere un segnale in anticipo se i danni nel settore manifatturiero si trascinerebbero più di quanto precedentemente stimato.

Infine, venerdì, in Asia, otteniamo il PIL cinese per il primo trimestre, nonché le vendite al dettaglio, la produzione industriale e gli investimenti in immobilizzazioni, tutto per marzo. L'economia della nazione è quasi certamente contratta nei primi tre mesi dell'anno, a causa dell'epidemia di coronavirus, con il consenso del mercato che indica una contrazione del 6,0%. Le vendite al dettaglio, la produzione industriale e gli investimenti in immobilizzazioni dovrebbero continuare a scorrere a marzo, ma a un ritmo più lento rispetto a febbraio. Tenendo presente che la diffusione del virus in Cina è rallentata in particolare durante il terzo mese di quest'anno, non saremmo sorpresi se ottenessimo letture migliori. La grande domanda è se l'economia ha iniziato a riprendersi nel secondo trimestre, dopo che la nazione ha revocato diverse misure restrittive.

China GDP yoy

Per quanto riguarda il resto dei dati di venerdì, l'unico degno di nota è l'IPC finale dell'Eurozona per marzo, che, come sempre, dovrebbe confermare le loro stampe iniziali.

 

Nota: il testo e' stato tradotto dall'articolo originale in lingua inglese

Disclaimer:

Il contenuto che produciamo non costituisce un consiglio di investimento o una raccomandazione di investimento (non deve essere considerato come tale) e non costituisce in alcun modo un invito ad acquisire alcun strumento o prodotto finanziario. Il Gruppo di società di JFD, le sue affiliate, agenti, direttori, funzionari o dipendenti non sono responsabili per eventuali danni che possono essere causati da commenti o dichiarazioni individuali degli analisti di JFD e non si assume alcuna responsabilità in merito alla completezza e correttezza del contenuto presentato . L'investitore è il solo responsabile del rischio delle sue decisioni di investimento. Di conseguenza, si dovrebbe cercare, se si ritiene appropriato, una consulenza professionale indipendente pertinente sull'investimento considerato. Le analisi e i commenti presentati non includono alcuna considerazione dei vostri obiettivi di investimento personali, circostanze finanziarie o esigenze. Il contenuto non è stato preparato in conformità con i requisiti legali per le analisi finanziarie e deve pertanto essere considerato dal lettore come informazione di marketing. JFD vieta la duplicazione o la pubblicazione senza esplicita approvazione.

Il 76% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi. Si prega di leggere l'informativa completa sui rischi.

Copyright 2020 JFD Group Ltd.

WEEKLY FINANCIAL NEWSLETTER
RIGHT INTO YOUR MAILBOX!
SUBSCRIBE TO JFD'S STRATEGIC REPORT

ALTRE INFORMAZIONI SUL MERCATO