Loading...
Attenzione Traders!
Pericolo!

Siti web fraudolenti cerano di mostrare di avere connessioni con JFD

Si prega di essere consapevoli dei siti Web fraudolenti che si presentano come affiliati e / o controparti di JFD.

Piu informazioni
by Charalambos Pissouros

Previsioni settimanali: 4 novembre - 8 novembre: decisioni RBA e BoE, rapporti di lavoro in Nuova Zelanda e Canada

A seguito delle riunioni politiche del FOMC, BoC e BoJ, la scorsa settimana, ora la torcia della banca centrale è passata alla RBA e alla BoE. Si prevede che entrambe le Banche rimarranno favorevoli, quindi è probabile che tutta l'attenzione cada su suggerimenti e segnali per quanto riguarda il loro futuro corso di azione. Riceviamo anche dati sull'occupazione dalla Nuova Zelanda e dal Canada.

Lunedì sembra essere un giorno relativamente leggero con gli unici indicatori che meritano di essere menzionati come il PMI manifatturiero finale dell'Eurozona per ottobre, che dovrebbe confermare la sua stima preliminare di 45,7, e il PMI edile del Regno Unito per lo stesso mese, che dovrebbe salire a 44,0 da 43,3. La richiesta di un leggero miglioramento di questo indice è supportata dal PMI manifatturiero, rilasciato venerdì, che è salito a 48,6 da 48,3 a 49,6.

Martedì, durante la mattinata asiatica, la RBA deciderà sulla politica monetaria. Alla riunione di ottobre, la Banca ha deciso di ridurre i tassi di interesse di 25 pb, raggiungendo un nuovo minimo del + 0,75%, e ha ribadito che continueranno a monitorare gli sviluppi, anche nel mercato del lavoro, e ad allentare ulteriormente la politica, se necessario.

RBA interest rates

Da allora, il rapporto sull'occupazione di settembre ha mostrato che il tasso di disoccupazione è sceso al + 5,2% da + 5,3%, che è certamente una mossa nella direzione desiderata, ma ancora distante dal segno del 4,5% che la RBA ritiene possa iniziare a generare pressioni inflazionistiche. I CPI per il terzo trimestre hanno mostrato che il tasso principale è salito a + 1,7% su base annua da + 1,6%, mentre il tasso medio ridotto è rimasto stabile a + 1,6% su base annua. Con entrambi i tassi al di sotto del limite inferiore dell'obiettivo di inflazione della Banca compreso tra il 2-3% e il tasso di disoccupazione ancora ben al di sopra del 4,5%, gli investitori hanno mantenuto alcune scommesse in merito ad un ulteriore allentamento sul tavolo. Tuttavia, secondo i futures sul tasso di cassa interbancario ASX a 30 giorni implicito curva dei rendimenti, non prevedono il prezzo pieno in un'altra riduzione di 25 pb per quest'anno e per il prossimo. Detto questo, c'è una probabilità del 90% di un taglio di un quarto di punto a giugno. Pertanto, anche se non ci si attende alcuna azione in questa riunione, cercheremo di capire se la Banca rimarrà disposta ad agire di nuovo se necessario, e in tal caso, se i suoi segnali suggerirebbero che ciò potrebbe avvenire prima (o successivamente) di quanto la maggior parte degli investitori si aspetti attualmente.

Per quanto riguarda i dati di martedì, durante la giornata europea, si prevede che il PMI dei servizi nel Regno Unito sia leggermente aumentato, a 49,8 da 49,5, mentre più tardi nel corso della giornata l'indice ISM non manifatturiero è salito a 53,2 da 52,6. negli Stati Uniti, otteniamo anche i servizi finali e le PMI composite per ottobre, ma, come sempre, dovrebbero confermare le loro stime preliminari.

Fed funds futures market vs FOMC interest rate expectations

La scorsa settimana, il FOMC ha deciso di tagliare i tassi di altri 25 pb, ma ha segnalato che per ora sta pianificando di rimanere fuori gioco, a meno che le cose non cadano fuori orbita. Detto questo, gli investitori sono rimasti in gran parte non convinti che la Fed abbia smesso di tagliare i tassi. Anche dopo il rapporto sull'occupazione migliore del previsto di venerdì, stanno ancora valutando un altro taglio da consegnare a giugno del prossimo anno. Forse ciò è dovuto al fatto che il PMI manifatturiero ISM è cresciuto meno del previsto e si è mantenuto in territorio contrazionale. A nostro avviso, è improbabile che un lieve aumento della stampa non manifatturiera svanisca le aspettative di taglio, ma potrebbe consentire agli operatori del mercato di respingere tale tempistica.

Mercoledì, primi scambi asiatici, il rapporto sull'occupazione della Nuova Zelanda per il terzo trimestre dovrebbe essere rilasciato. Si prevede che il tasso di disoccupazione sia aumentato fino al 4,1% dal 3,9%, mentre si prevede che la variazione dell'occupazione sia rallentata a + 0,3% su base trimestrale da + 0,8%. Anche l'indice del costo del lavoro dovrebbe essere rallentato, a + 0,6% su base trimestrale + 0,8%.

New Zealand unemployment rate

L'ultimo incontro della RBNZ si è tenuto il 25 settembre. Allora, i funzionari hanno deciso di mantenere invariati i tassi di interesse al + 1,00%, hanno mantenuto il loro orientamento all'allentamento, ma non hanno fornito indicazioni sul fatto che un taglio di novembre sia un affare fatto, nonostante le elevate aspettative del mercato. Il Comitato ha convenuto che le nuove informazioni da agosto non giustificano un cambiamento significativo nelle prospettive politiche e ha aggiunto che vi è ancora spazio per ulteriori stimoli fiscali e monetari "se necessario". Gli ultimi dati sull'IPC hanno mostrato che il tasso su base annua è rallentato a + 1,5% su base annua da + 1,7%, ma ancora al di sopra dell'ultima proiezione della RBNZ per il trimestre, che è al + 1,3%. Tuttavia, i partecipanti al mercato sono rimasti più convinti che la Banca taglierà i tassi nella prossima riunione, assegnando una probabilità del 52% per tale azione. Pertanto, è probabile che un rapporto sull'occupazione debole porti questa percentuale verso l'alto.

Nel corso della giornata, otteniamo i servizi finali e le PMI composite dell'Eurozona per ottobre, nonché le vendite al dettaglio del blocco per settembre. Come al solito, si prevede che le PMI confermeranno i loro numeri preliminari, mentre le vendite al dettaglio dovrebbero essere rallentate a + 0,1% m / m da + 0,3%.

Giovedì, un'altra banca centrale decide a sua volta in merito alla politica monetaria e questa è la BoE. L'ultima riunione è passata in gran parte inosservata, con la Banca che ha mantenuto la sua politica invariata come ampiamente previsto, e mantenendo l'orientamento futuro che è subordinato a una Brexit regolare, aumenti dei tassi di interesse a un ritmo graduale e in misura limitata sarebbe appropriato per restituire l'inflazione in modo sostenibile per l'obiettivo del 2%.

UK CPIs inflation

Da allora, le PMI manifatturiere hanno mostrato che l'economia è rimasta in territorio di contrazione sia a settembre che a ottobre, mentre sia i tassi principali che i tassi CPI core si sono attestati a + 1,7% su base annua, che è inferiore all'obiettivo della Banca del 2%. Inoltre, il rapporto sull'occupazione per i tre mesi fino ad agosto ha mostrato che il tasso di disoccupazione è salito al 3,9%, con l'economia che ha perso 56k posti di lavoro. Con l'enigma della Brexit ancora irrisolto e l'incertezza forse posticipata di altri tre mesi, sarebbe interessante vedere se la Banca manterrà la sua propensione all'escursionismo o sceglierà un percorso più accomodante, anche tra le aspettative più alte che le nuove elezioni nel Regno Unito potrebbero eventualmente portare in una pausa dell'impasse della Brexit.

Venerdì, il rapporto sull'occupazione del Canada per ottobre dovrebbe essere rilasciato. Si prevede che il tasso di disoccupazione sia rimasto invariato al 5,5%, mentre si prevede che la variazione netta dell'occupazione mostri che la crescita dell'occupazione è rallentata a 20k dai 53,7k di settembre. Nella sua ultima riunione, la BoC ha mantenuto i tassi di interesse invariati al + 1,75%, ma la dichiarazione che accompagna la decisione ha avuto un sapore più accomodante rispetto al passato, con il Governatore della BoC Poloz che ha affermato di aver discusso se i rischi al ribasso erano abbastanza significativi per un taglio assicurativo, ma decisero che non lo erano. Pertanto, è probabile che una deludente relazione sull'occupazione aumenti la speculazione in merito a un'azione di allentamento da parte di questa banca a breve.

Canada unemployment rate

L'edilizia abitativa canadese inizia per ottobre e stanno per uscire i permessi di costruzione per settembre, mentre dagli Stati Uniti otteniamo l'indice preliminare del sentiment dei consumatori UoM per novembre, che dovrebbe essere aumentato a 96,0 da 95,5.

Infine, sabato, inizio dell'epoca asiatica, abbiamo il CPI e l'IPP della Cina per ottobre. Si prevede che il tasso CPI sia salito a + 3,2% su base annua da + 3,0%, ma si prevede che quello su PPI sia sceso a -1,5% su base annua da -1,2%.

Nota: il testo e' stato tradotto dall'articolo originale in lingua inglese

Disclaimer:

Il contenuto che produciamo non costituisce un consiglio di investimento o una raccomandazione di investimento (non deve essere considerato come tale) e non costituisce in alcun modo un invito ad acquisire alcun strumento o prodotto finanziario. Il Gruppo di società di JFD, le sue affiliate, agenti, direttori, funzionari o dipendenti non sono responsabili per eventuali danni che possono essere causati da commenti o dichiarazioni individuali degli analisti di JFD e non si assume alcuna responsabilità in merito alla completezza e correttezza del contenuto presentato . L'investitore è il solo responsabile del rischio delle sue decisioni di investimento. Di conseguenza, si dovrebbe cercare, se si ritiene appropriato, una consulenza professionale indipendente pertinente sull'investimento considerato. Le analisi e i commenti presentati non includono alcuna considerazione dei vostri obiettivi di investimento personali, circostanze finanziarie o esigenze. Il contenuto non è stato preparato in conformità con i requisiti legali per le analisi finanziarie e deve pertanto essere considerato dal lettore come informazione di marketing. JFD vieta la duplicazione o la pubblicazione senza esplicita approvazione.

 

Il 78% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi. Si prega di leggere l'informativa completa sui rischi.

WEEKLY FINANCIAL NEWSLETTER
RIGHT INTO YOUR MAILBOX!
SUBSCRIBE TO JFD'S STRATEGIC REPORT

ALTRE INFORMAZIONI SUL MERCATO